Lampadina ecologicaPiccoli accorgimenti nell’utilizzo degli elettrodomestici e acquisti intelligenti consentono grandi risparmi sulle bollette di casa. La domanda è “dove si può risparmiare?

Tre risposte: luce, acqua e riscaldamento. Iniziamo con…

Luce: bastano poche regole d’oro e qualche lampadina a risparmio energetico.

Per esempio, ci si deve abituare a spegnere sempre la luce quando si passa da un ambiente all’altro e ci si deve abituare ad utilizzare un’unica fonte luminosa alla volta evitando di accendere luce principale e luce dello specchio in bagno. Per gli ambienti dove capita di dimenticare più spesso la luce accesa (garage, scale condominiali, ecc) è possibile pensare ad interruttori a tempo o a interruttori automatici che azionano l’illuminazione al solo passaggio della persona.

Scegliete per ciascun locale e per ciascun ambiente l’illuminazione più adatta: all’esterno sono consigliabili illuminazioni a led, che richiedono un investimento iniziale più alto,  ma consentono poi di beneficiare di consumi bassissimi, durabilità ed effetti scenici non replicabili con normali fonti luminose. All’interno preferite lampadine meno potenti o interruttori con regolatori di intensità luminosi in corridoi e disimpegni e luci più intense in ambienti più vissuti.

In fase di acquisto, vanno privilegiate le lampadine a risparmio energetico (durano 10 volte di più e consentono risparmi fino all’80% rispetto alle tradizionali lampadine ad incandescenza, per altro ormai fuori produzione). Nella scelta del tipo di lampadina, va soppesato che per illuminare un locale di 20 mq per una durata di 5 anni si consumano mediamente 30 lampadine ad incandescenza, oppure 10 lampadine alogene o 3 sole lampadine fluorescenti. Il basso costo di acquisto della lampadina tradizionale non deve essere l’unico metro di misura: vanno considerati necessariamente anche gli effetti nel medio termine sulle bollette, sul portafoglio e non ultimo sull’ambiente.

E adesso, quali consigli per risparmiare sulle bollette di acqua e riscaldamento? Vai agli articoli “Il risparmio intelligente in casa: l’acqua” e “Il risparmio intelligente in casa: il riscaldamento”.

No related posts.