Pittura ecologicaPitturare le pareti di casa è diventata la sfida personale di diversi mariti, mogli e casalinghe. Piccole soddisfazioni, un po’ di risparmio, e, con la scelta delle vernici giuste, anche qualche beneficio per l’ambiente.

Sono state immesse sul mercato, infatti, diverse vernici naturali ed ecologiche che contengono percentuali di componenti tossici minime rispetto alle tradizionali vernici, a salvaguardia della salute dell’uomo e di quella… del cosmo.

Si parla di vernici fotocatalitiche capaci di innescare processi di fotocatalisi per la conversione e la riduzione di sostanze nocive come polveri sottili da arredamento e da dispositivi elettronici in casa. Si parla di vernici biologiche prodotte con componenti naturali, capaci di assicurare livelli di resa del colore e resistenza parificabili alle vernici chimiche, ma con impatti ambientali decisamente più contenuti.

Prive di sostanze volatili nocive ed irritanti, studiate per consentire la naturale traspirazione delle pareti, capaci in alcune versioni di attrarre le polveri sottili presenti nelle stanze, consentono di mantenere un’aria più sana all’interno delle stanze e di meglio equilibrare il livello di umidità tra interno ed esterno della casa. Tutti effetti che nel lungo periodo impattano positivamente sul risparmio di riscaldamento e condizionamento degli ambienti domestici.

Ai piccoli pittori improvvisati, si consiglia un’attenta lettura delle etichette, alla ricerca del marchio europeo Ecolabel. A chi non ama il fai da te, si consiglia comunque di chiedere all’imbianchino di fiducia l’utilizzo di prodotti eco-compatibili. Lo sforzo nella scelta per il singolo consumatore è minimo, le conseguenze sull’ambiente sono invece davvero importanti!

No related posts.