CoseCuriose

perché c'è sempre un perché!

Monopoly ItaliaSe anche nella vostra memoria sono impresse interminabili partite in famiglia durante le feste natalizie, sicuramente ricordate anche i nomi delle caselle del più ambite del Monopoli.

Voi piccoli alle prese con banconote colorate contro qualche cuginetto più grande e più affamato di conquista immobiliare o contro qualche zio con in mano la temutissima Banca… Tutti in corsa per l’occupazione di Parco della Vittoria e di Viale dei Giardini!

Adesso, invece, con la nuova versione del Monopoly (con la “y”: riapparirà infatti sulla scatola l’originale nome americano del prodotto) le famiglie si riuniranno per la conquista di Chieti e Reggio Calabria, mentre al posto di Vicolo Corto e Vicolo Stretto troveranno Sanremo e Teramo.

Queste le città più votate nel concorso on-line lanciato dalla Hasbro per realizzare una versione del gioco celebrativa dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Nel nuovo Monopoly entreranno 22 città italiane. Ovviamente non poteva mancare la Monopoli italiana. Tra le escluse invece Roma, Firenze e Napoli. Questa volta hanno vinto le piccole!

E la vostra città è stata scelta? Cercatela nel nuovo tabellone, dopo aver cliccato nell’immagine qui a fianco!

TintarellaLa vitamina D è stata recentemente al centro di numerosi studi che hanno dimostrato come tale vitamina rinforzi e aiuti a mantenere giovani le ossa, prevenga malattie cardiovascolari, ictus e tumori, stimoli il sistema immunitario limitando il rischio di artrite remautoide, sostenga l’umore, faciliti la buona digestione, dia tonicità ai muscoli e migliori il rendimento intellettivo.

Svariati benefici in svariati ambiti! E non solo: un livello basso di vitamina D rende inclini alla depressione, alza il rischio di sviluppo del cancro al seno per le donne e, durante la gravidanza, alza il rischio di sclerosi multipla nel neonato.

Ma la vitamina D ha bisogno del sole: la vitamina viene infatti introdotta nell’organismo attraverso la dieta e con l’esposizione misurata al sole viene trasformata nel suo metabolita attivo (la 1,25-idrossi-vitamina D o colecalciferolo).

prosegui la lettura…

Cellulare in biciclettaE chi se non loro poteva pensarci?

Eh sì, i ricercatori della Nokia, azienda ai vertici della classifica di Greenpeace sulle aziende hi-tech più “verdi”, hanno inventato il Bicycle Charter Kit. Si tratta di un kit costituito da una dinamo, un caricabatteria e un sostegno per fissare il cellulare alla bici.

L’energia cinetica della bicicletta consentirebbe di ricaricare il proprio cellulare in maniera assolutamente “verde”.

prosegui la lettura…

Er PuponeUno dei comportamenti più diffusi al mondo per i bambini fino ai due anni, ossia la suzione del dito, si è rivelata come un’abitudine dannosissima!

Nei bambini che trascinano il vizio dopo i quattro anni, si sono riscontrati danni di malocclusione della bocca, difficoltà di masticazione e addirittura spostamento delle ossa mascellari. Ne è conseguita la nascita di centri medici ad-hoc dove i bambini vengono seguiti da odontoiatri e da psicologi, che intervengono per correggere le abitudini quotidiane dei piccoli pazienti senza creare traumi.

prosegui la lettura…

Arancia riciclabileL’azienda Belvedere di Peccioli (Pisa) ha lanciato un progetto pilota per la riconversione dei rifiuti in combustibili, utilizzando la tecnologia americana del “dissociatore molecolare“.

L’impianto sperimentale, unico in Europa, è inserito in una delle più efficienti discariche italiane in gestione appunto alla Belvedere.

L’azienda si è fatta promotrice della creazione del primo parco fotovoltaico popolare con il contributo di 300 famiglie beneficiarie del megawatt di potenziale prodotto giornalmente.

prosegui la lettura…

Computer doratoLa ricerca scientifica si avvale di materiali preziosi come il diamante, l’oro e l’argento ridotti in particelle di un milionesimo di millimetro, ossia in forma nanometrica.

Il diamante è impiegato nello studio di materiali conduttori di calore per la realizzazione di pannelli termovoltaici, vista la capacità di emettere elettroni quando riscaldato.

L’oro e l’argento, studiati anche nel passato in elettronica per le straordinarie proprietà conduttive, oggi sono utilizzati nella sperimentazione in campo informatico.

prosegui la lettura…

Green economyL’industria del lusso si basa sul desiderio e sull’effimero, ma da sempre fattura numeri reali! Un perfetto punto di incontro tra il sogno e la concretezza.

E se nel sogno oggi c’è posto anche per i valori dell’ecosensibilità, allora anche nelle strategie aziendali diventa essenziale fissare obiettivi nei campi della responsabilità sociale ed ambientale.

prosegui la lettura…

Patch AdamsE’ noto come la clownterapia si basi sull’assunto che ridere aiuta a vivere meglio, fa bene all’equilibrio psico-fisico dell’essere umano e consente di affrontare meglio e talvolta superare malattie croniche.

Ma perché tale convinzione? Studi americani hanno dimostrato come la risata aumenti la produzione di grelina, l’ormone che stimola l’appetito, e diminuisca quello della leptina, l’ormone che riduce il senso di appetito.

prosegui la lettura…

Peperoncino fumanteIl peperoncino indiano “Bhut Jolokia si è rivelato un’arma estremamente potente. In India i suoi semi vengono utilizzati nella preparazione di lacrimogeni talmente efficaci da immobilizzare completamente le vittime in operazioni anti-terroristiche o anti-sommossa.

Secondo la scala di Scoville, il Bhut Jolokia risulta mooolto più piccante del più conosciuto Tabasco: il Bhut Jolokia contiene oltre un milione di unità di piccantezza, mentre il Tabasco ne contiene 50.000.

In India è considerato un’arma estremamente efficace e capace di evitare i danni dei comuni lacrimogeni, vista l’assenza di dispersione di scorie tossiche nell’ambiente.

Ma non si diceva che il peperoncino è capace di accendere gli animi? E invece, in dosi massicce, li addormenta proprio…

Cervello di HomerDa una recente analisi dell’Istituto di Psichiatria del King’s College di Londra è emerso che la disidratazione provoca danni irreparabili al cervello, restringendolo letteralmente e provocandone l’invecchiamento precoce.

Lo studio si è basato su test condotti su un gruppo di giovani ciclisti analizzati dopo prove di 90 minuti di bici sotto il sole, senza rifornimento d’acqua. I ciclisti maggiormente sudati e quindi più disidratati hanno dimostrato maggiore lentezza di ragionamento rispetto ai compagni meno sudati. Le analisi hanno poi rivelato un restringimento della materia grigia celebrale più spiccato in tali soggetti.

Ma i risultati erano già sotto gli occhi di chiunque frequenti l’università: dopo ogni sudata d’esame è d’obbligo l’aperitivo di conforto con gli amici!