Scienziato pazzoNel 1991, in una sala del MIT (l’istituto di tecnologia del Massachussetts), vennero premiati per la prima volta i vincitori del “Ig Nobel“, ovvero una sorta di parodia dei famosi premi Nobel dove però vincono le ricerche più bizzarre, assurde e senza senso. Da allora ogni anno la cerimonia viene ripetuta ad Harvard e dieci fortunati scienziati ricevono questo ambito premio.

L’ideatore del premio, lo scienziato Marc Abrahams, spiega come vengano scelte le ricerche più “meritevoli”: “Tra le 25.000 riviste scientifiche andiamo a scovare e diamo visibilità a ciò di cui pochissimi sono al corrente e un po’ d’attenzione a chi ha condotto gli studi. Siamo una comunità di scienziati e tra tutte le ricerche selezioniamo quella che quando la leggi o te la raccontano per la prima volta, come prima reazione, ti provoca una genuina risata, a cui poi segue una faccia seria, perché la cosa merita di rifletterci su. Il criterio è first laugh then think. È un po’ come la migliore delle barzellette, però non è uno scherzo è una storia vera, supportata da dati e da studi documentati“.

Insomma, sono ricerche serissime!

prosegui la lettura…