Computer doratoLa ricerca scientifica si avvale di materiali preziosi come il diamante, l’oro e l’argento ridotti in particelle di un milionesimo di millimetro, ossia in forma nanometrica.

Il diamante è impiegato nello studio di materiali conduttori di calore per la realizzazione di pannelli termovoltaici, vista la capacità di emettere elettroni quando riscaldato.

L’oro e l’argento, studiati anche nel passato in elettronica per le straordinarie proprietà conduttive, oggi sono utilizzati nella sperimentazione in campo informatico.

In Cina e negli USA è in via di realizzazione lo “spaser”, un laser nanometrico con un “cuore d’oro” per la produzione di impulsi luminosi da impiegarsi nel funzionamento di avanzatissimi processori.

I processori del futuro utilizzeranno “plasmoni” al posto di elettroni, su schede di conduttori ricoperti in superficie con oro.

L’Università dell’Illinois, infine, sta sperimentando un inchiostro conduttore alle nano-particelle di argento, che permette di stampare circuiti elettronici su diversi supporti, anche su stoffa, preannunciando la realizzazione di “cellulari da indossare”.

Insomma, se comprerete un computer dicendo a vostra moglie o alla vostra fidanzata che è un gioiello per lei… non potrà che darvi ragione!

No related posts.